giovedì 30 maggio 2019

HOUSTON, abbiamo un problema !

DAL CIELO AL MARE, ma questa volta il problema è un "disastro ambientale".


“Stavamo scaricando qualcosa nello spazio. Guardai dal finestrino di sinistra e capii che si trattava di ossigeno.”

Erano le parole degli astronauti dall'Apollo 13. 



La collisione tra una nave e due piattaforme petrolifere negli USA, nel canale di Houston, vicino a Bayport, è oggi un serio pericolo e preannuncia un disastro ambientale.
Fuoriusciti decine di migliaia di litri di benzina ed ora tutta l'area è chiusa


martedì 21 maggio 2019

BUONE NOTIZIE per i Domenicani in volo!!!


BAGAGLIO GRANDE su BLU PANORAMA !!!

Nel volo BV1540 MALPENSA-SANTO DOMINGO e SANTO DOMINGO-MALPENSA è prevista una franchigia speciale per cittadini dominicani.

La franchigia sarà fruibile solo presentando il passaporto dominicano all’imbarco.


  • Franchigia speciale per cittadini dominicani che utilizzano il volo BV 1540 (MXPSDQ – SDQMXP)
  • I passeggeri di nazionalità dominicana che viaggiano tra Santo Domingo (SDQ) e Italia hanno diritto ad un peso massimo per collo di 32 kg invece che 23 kg in tutte le classi di servizio.
  • I passeggeri di nazionalità dominicana che viaggiano tra Santo Domingo (SDQ) e Italia possono trasportare al massimo 2 colli rispetto alla franchigia concessa in Economy Class.
  • Il costo del bagaglio extra è di € 75 se acquistato in anticipo tramite l'agenzia di viaggi oppure di € 150 se acquistato al momento della partenza.
La franchigia speciale non è applicabile per l'aeroporto "La Romana".
Si ricorda che il secondo collo di bagaglio ha una tariffa di € 75 per collo è riservata esclusivamente ai biglietti emessi su voli di linea e e non ai biglietti charter emessi dai Tour Operator, i passeggeri dei Tour Operator potranno esclusivamente comprare eventuali colli aggiuntivi alla partenza al costo di € 150 a collo.

lunedì 6 maggio 2019

SPOLETO FESTIVAL USA 2019, Charleston (South Carolina)


Sono oltre 150 gli eventi che si terranno in 17 giorni di festival artistico, dal 24 maggio al 9 giugno 2019 a Charleston, South Carolina. Lo Spoleto Festival USA fondato nel 1977 presenta artisti di rango della musica popolare, classica, jazz, di opera, di danza e di  teatro in 11 luoghi della cittadina settecentesca di Charleston, perla indiscussa della South Carolina, che ben si sposa al Festival dei Due Mondi di Spoleto. 
Tra gli highlights dello Spoleto Festival USA 2019 la nuova produzione di Salomè di Richard Strauss del 1905 basata sull’opera teatrale di Oscar Wilde; i nuovi direttori Patrice Caurier e Moshe Leiser hanno re-immaginato l'opera in un'ambientazione contemporanea; il direttore d'orchestra Steven Sloane dirige il cast e l'orchestra dello Spoleto Festival USA.
Molte le prime internazionali e americane: Roots è una prima mondiale, lavoro del 1927 che unisce racconti popolari delle civiltà pre-industriali con una produzione multimediale. Il regista israeliano Amos Gitai presenta la sua prima mondiale di Letter to a Friend in Gaza, spettacolo teatrale di film, musica e poesia con quattro attori - due israeliani e due palestinesi - che recitano i testi esplorando esilio e rimpatrio. Il Caracalla Dance Theatre di Beirut si presenta per la prima statunitense di One Thousand and One Nights, spettacolare produzione con oltre 40 artisti. Il Westminster Choir si esibisce in Path of Miracles di Joby Talbot con allestimento di John La Bouchardière. Composizione del 2005, la partitura segue il Cammino di Santiago, pellegrinaggio spirituale che ebbe inizio oltre 1.200 anni fa attraverso il nord della Spagna al luogo di sepoltura di San Giacomo. Il coro di Westminster si esibisce anche in due concerti con musiche di Claudio Monteverdi, Stephen Leek e Eriks Esenvalds ed insieme all'orchestra dello Spoleto Festival USA e al Charleston Symphony Orchestra Chorus presentano la Passione di San Giovanni di Johann Sebastian Bach.
 
L'Orchestra dello Spoleto Festival USA - un ensemble di oltre 90 musicisti  - si esibisce in molteplici lavori nel 2019. Nel repertorio é incluso un programma di Prokofiev e Shostakovich con una suite di Prokofiev, Romeo e Giulietta ed una quinta sinfonia di Shostakovich; una Overture in C di Mendelssohn, un Concerto in E di Stravinsky, Rebellion in Greenery di Britta Bystrom e tre colonne sonore di film di Michael Gordon oltre a una prima mondiale di Stephen Prutsman per quartetto d'archi e audio. Elemento distintivo della Bank of America Chamber Music Series é la prima mondiale del quintetto d'oboe del compositore contemporaneo americano Paul Wiancko, creato espressamente per l'oboista James Austin Smith e per St. Lawrence String Quartet.
Alcune delle più famose compagnie teatrali e corpi di ballo del Festival ritornano nel 2019. Il Globe di Shakespeare offre una rotazione de La Dodicesima Notte, La Commedia degli Errori e Pericle. Bill T.Jones/Arnie Zane Company - alla loro sesta presenza al festival - si esibiscono in Analogy Trilogy per un programma di danza in serie per tre serate. Target Margin Theatre di Brooklyn offre Pay No Attention to the Girl, un pezzo teatrale per cinque attori che é stato adattato da diverse traduzioni di antichi racconti popolari.
La serie 2019 del Wells Fargo Jazz sottolinea l'importanza delle tradizioni jazz afro-cubane negli Stati Uniti così come tre generazioni di artiste jazz visionarie. Esperanza Spalding apre la serie con due serate al College of Charleston Cistern Yard mentre Craig Taborn presenta un tributo al pianista Geri Allen. Altri artisti presenti: Carla Bley compositrice e pianista, David Virelles pianista, Roman Diaz percussionista e la Dafnis Prieto Big Band il cui album Back to the Sunset ha ottenuto una nomination ai Grammy 2019.
Per la musica popolare, il Festival propone il quintetto acustico nominato ai Grammy, Punch Brothers ed il trio femminile I'm With Her. Per la prima volta la location Riverfront Park di North Charleston ospita Curtis Harding - noto per la sua produzione fusion di soul, gospel, R&B e rock – che chiuderà l’edizione 2019 dello SPOLETO FESTIVAL USA. 


Per organizzare un viaggio per questo evento o altro programma negli USA:
GREENWICH VIAGGI TURISMO - info@greenwich.it - tel 0712802542 - www.greenwich.it

martedì 19 marzo 2019

Le meraviglie della MEZZALUNA FERTILE














La Giordania si trova nel cuore di quella che un tempo veniva considerata la Mezzaluna fertile.
Luoghi di straordinaria bellezza, da meritarsi il 6° posto della top 10 Best in Travel 2019 di Lonely Planet.
Un'incredibile fauna marina, antichi mosaici, deserti spettacolari, rovine romane e tanto cibo speziato e colorato. La vacanza in Giordania è un'avventura bellissima.


PETRA
Patrimonio Unesco e teatro di alcune riprese di Indiana Jones e l'ultima crociata dell'89, Petra è probabilmente il luogo più affascinante che potrai mai visitare.

Per raggiungerla e ammirarne gli edifici scavati nella pietra erenania si attraversano sentieri tra rocce e canyon fino ad arrivare a una delle tombe più intriganti del sito: El Khasneh, il cosiddetto Tesoro del Faraone.




Il paesaggio surreale circostante rende la Giordania uno dei Paesi più affascinanti del globo.

Dallle antiche città al deserto, dalle montagne fino al mare che in questa nazione è unico, anche per le proprietà benefiche, i cui sali sono utilizzate ovunque.


IL MAR MORTO


Il lago salato più famoso del mondo si trova a 400 m sotto il livello del mare, nella depressione più bassa della terra.
Oltre alla vista surreale, il Mar Morto offre i benefici di una spa a cielo aperto perché le sue acque vantano eccezionali proprietà curative.
In più, gelleggiare sul lago a causa della salinità altissima è un'emozione davvero difficile da dimenticare.


IL DESERTO DI WADI RUM

Sabbia, gole, grotte e montagne:
la Giordania è anche questo.


Avventurandosi nel deserto, il panorama di Wadi Rum renderà la vacanza ancora più emozionante. 

Si tratta di un deserto, il più esteso del paese, soprannominato Valle della Luna per la presenza di montagne monumentali dall’intenso colore rosso.

Le dune cambiano forma velocemente grazie al vento e il deserto si può attraversare a dorso di cammello.



JERASH

Detta anche Gerasa, la città mostra la maestosità dell'Antica Roma in tutto il suo splendore.
Infatti, nel I secolo a.C, divenne un centro strategico commerciale sotto il dominio di Roma.

Annessa da Pompeo nel 64 a.C, la struttura urbanistica prese le forme del gusto romano, di cui ci sono ancora molti esempi nel sito archeologico, uno dei più grandi e meglio conservati dell'Antica Roma fuori dall'Italia.

MADABA

Si trova ai piedi del Monte Nebo e custodisce uno dei mosaici più preziosi e storicamente rilevanti del Medio Oriente.
La Mappa di Terrasanta è riaffiorata quasi per caso sul finire del XIX secolo, durante i lavori per la costruzione della Chiesa di San Giorgio, che sorge proprio sulla precedente basilica bizantina dove il reperto veniva celato. L'opera mostra la città santa" disegnata nel dettaglio.


Tanti altri i motivi per visitare la GIORDANIA e soggiornare anche più giorni, ad esempio ad AQABA, per godere delle barriere coralline del Mar Rosso oppure ad AMMAN, capitale caotica e travolgente che unisce le tracce del ricco passato di dominazione (sulle tracce di Ammoniti, Assiri, Persiani, Greci, Nabatei, Romani, Omayyadi e Abbasidi) a un fiorente presente, con eventi da non perdere ed occasioni di viaggio per tutti.

Le migliori proposte di viaggio su www.greenwich.it oppure per un viaggio su misura o per un consiglio dell'esperto: info@greenwich.it 

martedì 15 gennaio 2019

SRI LANKA tra natura e spiritualità





Anuradhapura
dove si venera Sri Maha Bodhi è la prima tappa da non perdere.
L'albero più antico della terra all'ombra del quale Buddha ebbe la sua illuminazione.

Poi Sigiryia una mastodontica pietra monolitica all'interno della quale fu costruita un'incredibile fortezza, renderà la visita particolarmente emozionate.


A Kandy,il Dalada Maligawa, tempio che conserva il dente sacro di Buddha è un'altra tappa d'obbigo.

Mete importanti per scoprire tradizioni, fede di questa "Perla d'Oriente", ma percorrere il tragitto da Colombo a Kandy e da Kandy a Ella in treno regala emozioni e paesaggi indescrivibili!

Per organizzare al meglio la tua esperienza in SRI LANKA:
www.greenwich.it


giovedì 23 agosto 2018

Ho perso i documenti di viaggio ..... E adesso?


Anzitutto NIENTE PANICO!
Rivolgersi immediatamente all’ufficio di polizia locale più vicino per sporgere denuncia.

E’ estremante consigliato presentarsi con la fotocopia del documento smarrito o dei vari documenti.

Se ci si trova all’estero, è indispensabile presentarsi al Consolato o all’Ambasciata italiana la quale, a seguito delle verifiche necessarie, consegnerà l’ETD (Emergency Travel Document), un documento di viaggio provvisorio, comune a tutti gli Stati dell’Unione europea.

Questo documento è identificato da un numero seriale (le3 lettere del Paese d’origine e 5 cifre numeriche). Grazie al rilascio dell’ETD si può ritornare in Italia oppure nello Stato di residenza o in un’altra destinazione specifica.

IMPORTANTE: il documento è provvisorio e valevole quindi per un solo viaggio.
Se viaggiate in aereo in particolare, ma anche con altro mezzo di trasporto che non sia la vostra auto, è indispensabile anche contattare sempre il vettore prenotato, perché ogni compagnia ha regole differenti in merito.


Portatevi sempre in viaggio 2 foto tessera perché per l’ottenimento dell’ETD dovranno essere allegate alla denuncia di smarrimento o furto, insieme al il biglietto aereo di ritorno e ogni altro documento di riconoscimento utili una più rapida identificazione della persona che ha smarrito il documento o ha subito il furto. 

In caso di minori, procedura è la stessa, ma la domanda dovrà essere presentata da entrambi i genitori (o chi ne fa le veci) presentandosi personalmente al Consolato Generale con il minore.
In ogni caso la validità del documento di viaggio provvisorio è di 5 giorni a partire dalla data di rilascio.

Il documento originale, qualora venisse poi ritrovato, potrà essere recuperato contattando il consolato italiano.

CONSIGLI PRIMA DELLA PARTENZA:

- Prendere nota del numero e gli orari del consolato o dell’ambasciata italiana per trovarla rapidamente nel Paese dove ci si sta recando in caso di necessità.

- fotocopiare tutti i documenti sia d’identità che di viaggio e custodirli in un luogo diverso da dove si mantengono gli originali. 

Le fotocopie ovviamente non hanno alcun valore legale, ma saranno molto utili!

lunedì 9 luglio 2018

Informazione sugli allagamenti in Giappone

Tokyo
Non ha piovuto molto e non c’è stato nessun problema. Tutto regolare.

Hiroshima & Miyajima
La settimana scorsa, venerdì e sabato, i treni AV erano sospesi e le autostrade impraticabili. Ad oggi i treni AV sono regolari, ma alcuni treni locali sono ancora sospesi.
I clienti che viaggiano con il Japan Rail Pass devono stare attenti agli orari dei treni che momentaneamente saranno irregolari e alle possibili cancellazioni.
È ancora chiuso un tratto di autostrada per cui al momento non è possibile raggiungere Hiroshima in auto/pullman.

Okayama & Kurashiki
Nella zona di Bikan, non c’è stata nessuna alluvione e risulta tutto tranquillo.
Anche il giardino Korakuen ad Okayama non ha avuto alcun problema e tutto funziona regolarmente.
I treni AV risultano in orario.

Takayama
Non ci sono problemi per la visita del centro di Takayama, ma l’accesso alla cittadina è limitato per le forti piogge.
Le strade sono chiuse ma è accessibile tramite autostrada.
Al momento non è raggiungibile in treno ma la JR sta cercando di sistemare la tratta tra Nagoya e Takayama per l’11 luglio (mercoledì), non sappiamo ancora quando tutta la linea tornerà effettivamente regolare.

Tsumago & Magome
Non ci sono problemi per realizzare le visite e si può anche accedere tranquillamente tramite autostrada o treno (fino alla stazione più vicina alla zona).

Shirakawago
Non ci sono problemi per accedere da Kanazawa a Shirakawago o da Takayama a Shirakawago.
Risulta ancora chiusa invece la strada diretta tra Nagoya e Shirakawago.

Kyoto
La scorsa settimana il livello d’acqua del fiume Katsuragawa si era alzato e non era possibile visitare Arashiyama, mentre ad oggi la zona di Arashiyama è nuovamente accessibile.

Sarà nostra premura tenervi informati in caso di eventuali aggiornamenti. 

Come sempre, restiamo a completa disposizione in caso di eventuali chiarimenti.